Categoria: Ateismo

  • “Io, purtroppo, non credo”
    , ,

    “Io, purtroppo, non credo”

    Interessante disamina dell’uso frequente di quel “purtroppo” da parte di persone che si dichiarano atee, agnostiche e comunque noncredenti. Perché lo fanno? civetteria? scetticismo? sfiducia cognitiva? snobismo? Lodano la “fortuna” caduta in sorte ai credenti e piangono a gran voce sulla propria assenza di fede, sul loro consapevole e volontario noncredere. E’ una imbarazzante aporia…

  • Il coraggio dell’ateismo. Il grande pioniere: Jean Meslier
    , ,

    Il coraggio dell’ateismo. Il grande pioniere: Jean Meslier

    di DARIO LODI <>Primo vero martire, arso sulla pubblica piazza a Parigi nel 1546, fu Etienne Dolet, poeta, editore, umanista e carattere turbolento, impaziente ed […]

  • La religiosità in Italia
    , , ,

    La religiosità in Italia

    di ROCCARDO RENZI <>L’umanità non ha mai subito uno così profondo cambiamento come quello avvenuto in questi ultimi due secoli, vi è stato un totale […]

  • L’improbabilità degli dèi
    , , ,

    L’improbabilità degli dèi

    di STEFANO STOFFELLA (psicologo) <>Tramite l’osservazione e la ragione, possiamo arrivare alla conclusione che un particolare tipo di dio sia altamente improbabile, o che l’ipotesi […]

  • Reazioni storiche alla religione
    , , ,

    Reazioni storiche alla religione

    di DAVIDE DE MARCO <>La religione è una cosa artificiale. Esperienze mistiche a parte, provate da tutti, non dimostrano il soprannaturale, bensì evidenziano la ricerca […]

  • I gravi guasti etici del “confessionale”
    , , ,

    I gravi guasti etici del “confessionale”

    di CARLO TAMAGNONE Per quanto non ce ne rendiamo conto una delle invenzioni più devastanti per l’etica in generale è il sacramento della penitenza, più comunemente noto come confessione in ambito cattolico. Esso è operazione di purificazione sacramentale grazie alla quale il peccatore, specialmente se reo di peccato mortale (e quindi andato “fuori” della comunità…

  • “La cantatrice calva” di Eugène Ionesco
    , ,

    “La cantatrice calva” di Eugène Ionesco

    di DARIO LODI <>“In nome della religione, si tortura, si perseguita, si costruiscono pire. Sotto il manto delle ideologie, si massacra, si tortura e si uccide. In nome della giustizia si punisce. In nome dell’amore per il proprio Paese o […]

  • Al poco giorno e al gran cerchio d’ombra
    , ,

    Al poco giorno e al gran cerchio d’ombra

    di SERGIO MORA Postille sull’Ateismo nell’opera letteraria di Guido Morselli

  • Ebraismo e nazionalità
    , , ,

    Ebraismo e nazionalità

    di MIKOS TARSIS <>In Europa siamo troppo ignoranti, bisogna ammetterlo. Non siamo in grado di distinguere tra ebraismo e nazionalità. Siamo convinti che, messo di […]

  • Il reato di paternalismo
    ,

    Il reato di paternalismo

    di VALERIO POCAR <>“Paternalismo: atteggiamento, proprio di governi di carattere assolutistico e di dispotismo illuminato, che consiste in una politica di carattere assistenziale e provvidenzialistico […]